L’insufficienza renale

Che cos’è l’insufficienza renale?

Tradizionalmente l’insufficienza renale è definita come una situazione nella quale i reni non sono in grado di assicurare una normale eliminazione di scorie e la normalità della composizione dei liquidi dell’organismo. Un’insufficienza renale può instaurarsi acutamente, in pochi giorni o anche in poche ore (insufficienza renale acuta), a seguito di numerose malattie renali acute primitive o secondarie, di shock, di complicazioni della gravidanza, o di un’esposizione a tossici oa farmaci nefrotossici.

L’insufficienza renale cronica è invece secondaria a malattie renali croniche che danneggiano i reni, talora sino a distruggerli, in genere nel corso di anni.

La nuova classificazione del danno renale è stata proposta dalla National Kidney Foundation americana e si basa sui valori della clearance della creatinina (filtrato glomerulare) come guida per i provvedimenti da intraprendere.

continua>>


Fasi dell’insufficienza renale

Stadi del danno renale cronico Descrizione Filtrato glomerulare
I Danno renale con funzione normale o aumentata >90 ml/min
II Danno renale con compromissione funzionale lieve 60-89 ml/min
III Danno renale con compromissione funzionale moderata 30-59 ml/min
IV Danno renale con compromissione funzionale grave 15-29 ml/min
V Insufficienza renale “terminale” <15 ml/min

continua >>

.

❖ Vai all'archivio: I reni